Igino Legnaghi was born in Verona in 1936.
He lives and works in Verona.


Solo exhibitions

1967
Galleria Ferrari, Verona.

1970
Galleria del Cavallino, Venezia.
Studio Farnese, Roma (with Tommaso, Gilberto Valle).

1972
Studio La Città, Verona.

1973
Camden Arts Centre, London.

1974
Galleria Agorà, Foggia.
Studio La Città, Verona.

1977
Galleria Padania, Reggiolo.
Galleria Due Torri, Bologna.

1978
Bryan & Scott Fine Arts Gallery, Colorado Springs. Contemporary Sculpture Centre, Tokyo.
Contemporary Sculpture Centre, Fukuoka.

1979
Galleria Stendhal, Milano.
Galleria del Cavallino, Venezia.

1980
Galleria Stendhal, Milano.
Galleria del Cavallino, Venezia.
Galleria Torbandena, Trieste.

1981
Studio La Città, Verona.

1982
Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea “A. Forti”, Palazzo della Gran Guardia, Verona.
Igino Legnaghi: opere dal 1965 al 1982, Galleria Civica d’Arte Moderna, Palazzo Te, Mantova.

1987
Galleria Lo Spazio, Verona.
Les Tables di Igino Legnaghi 1970-1986, Saga, Grand Palais, Paris.

1990
Igino Legnaghi, Lorenzelli Arte, Milano.
Galleria del Cavallino, Venezia.

1991
Sculture nella Città, Venzone.

1992
Galleria Plurima, Udine.

1999
La scultura inquieta. Otto sculture di Igino Legnaghi, Palazzo Cisterna, Torino.

2000
Igino Legnaghi. Scultura nel parco, Galleria Civica d’Arte Contemporanea “Palazzina dei Giardini”, Modena.

2001
Igino Legnaghi. Opere inedite e altri lavori, Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea, Castello di Masnago, Varese.
Grandi sculture, Parco E. Fiumi, Volterra (with Riccardo Cordero).

2003
Igino Legnaghi. Progetti anni Settanta, Istituto di Storia dell’Arte di Brera, Biblioteca dell’Accademia di Belle Arti di Brera, Milano.

2005
Meccaniche della meraviglia III, Villa Zanardelli, Toscolano Maderno (with Riccardo Cordero).

2006
Match point, Disegno arte contemporanea, Mantova (with Donata Lazzarini).
Igino Legnaghi. Disciplina formale e sostanza spirituale, A arte Studio Invernizzi, Milano.

2008
Igino Legnaghi  François Morellet, Villa Pisani Bonetti, Bagnolo di Lonigo.

2009
Igino Legnaghi Rolando Tessadri, Ars Now Seragiotto, Padova.


Group exhibitions

1965
Biennale Nazionale d’Arte, Verona.
V Biennale Internazionale del Bronzetto e della Piccola Scultura, Palazzo della Ragione, Padova.

1966
Mestni Muzej Ljubljana, Ljubljana.
XXXIII Biennale Internazionale d’Arte, Sezione Arti Decorative, Padiglione “Venezia”, Venezia.

1968
Deson-Zaks Gallery, Chicago.
Fondazione Pagani, Legnano.
XXXIV Biennale Internazionale d’Arte, Sezione Arti Decorative, Padiglione “Venezia”, Venezia.
Convergenze 8, Palazzo Ducale, Sabbioneta.

1969
Proposta Incontro, Palazzo di Re Enzo, Bologna.
XIX Premio Nazionale del Fiorino, Palazzo Strozzi, Firenze.
XVIII Biennale d’Arte Triveneta, Sala della Ragione, Padova.
Scultura all’aperto, Pejo.
III Biennale Internazionale Città di Bolzano, Palazzo della Fiera, Bolzano.
Renaissance Society, Università di Chicago, Chicago.

1971
Scultura nella strada, Bologna.
Scultura italiana contemporanea nel centro storico di Bologna, Bologna.
Sguardo a Nord-Est, Studio La Città, Verona; Galleria del Cavallino, Venezia.
Galleria Linea 70, Verona.

1972
Scultura nella strada, Cortina d’Ampezzo.
X Quadriennale, Palazzo delle Esposizioni, Roma.

1973
IX Biennale Internazionale del Bronzetto e della Piccola Scultura, Palazzo della Ragione, Padova.
Summer Show, Redfern Gallery, London.

1974
V Premio di Scultura, Seregno.
Scultura + Campagna = Habitat Naturale, Cadorago.
Edinburgh Arts Festival, Edinburgh.
Peterloo Gallery, Manchester.
Gallery of the School of Art and Design, Scheffield Polytechnic, Sheffield.
Summer Show, Redfern Gallery, London.

1975
X Biennale Internazionale del Bronzetto e della Piccola Scultura, Palazzo della Ragione, Padova.
Biennale Triveneta delle Arti, Villa Simes Contarini, Piazzola sul Brenta.
LIX Mostra collettiva dell’Opera Bevilacqua La Masa, Galleria Bevilacqua La Masa, Venezia.
Trompe-l’oeil, Galleria Stendhal, Milano.

1976
Grafica veronese del ’900, Palazzo della Gran Guardia, Verona.

1978
XXIII Rassegna Nazionale d’Arte Contemporanea Premio Termoli, Palazzo Municipale, Termoli.
II Rassegna Nazionale del Sacro nell’Arte Contemporanea, Palazzo Arcivescovile di Palermo, Palermo.
70 Scultori Contemporanei, Cà Zenobia, Sommacampagna.

1979
XI Premio Nazionale Città di Gallarate, Comune di Gallarate, Gallarate.
Immagini e strutture nel ferro e nell’acciaio, San Marino.
XXIV Biennale internazionale d’arte Premio del Fiorino, Palazzo Strozzi, Firenze.

1980
Aurea. Progettare con l’oro, Castello Sforzesco, Milano; Palazzo Strozzi, Firenze.

1981
Nero-Bianco, Spazio Sette, Verona.

1982
Proposta, opere su carta di artisti italiani, Padiglione d’Arte Moderna Parco Massari, Ferrara.
Scultura e spazio urbano, Galleria Comunale d’Arte Moderna, Forte dei Marmi.
Dopo le avanguardie storiche: inventario, Museo Civico di Bolzano, Bolzano.
Arte del Novecento a Verona, Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea “A. Forti”, Palazzo della Gran Guardia, Verona.

1983
Per reciproca dedica, Studio Toni De Rossi, Verona.
Scultura. Intervento nella città, Galleria Stendhal, Milano.

1984
Disegni di scultori, Studiotre Architettura, Milano.

1985
Lo spirito della geometria, Palazzetto dell’Arte, Foggia.

1986
Una ragione inquieta. Aricò, Castellani, Ciussi, Dadamaino, Legnaghi, Nigro, Pardi, Pinelli, Palazzo Municipale, Morterone.
Sconfinamenti, Kunstlerwerkstatt Lothringer, München.
XV Biennale Internazionale del Bronzetto e della Piccola Scultura, Palazzo della Ragione, Padova.

1987
Verona. Permanenze della scultura, Spazio Agorà, San Giovanni Lupatoto.

1988
Il museo degli artisti. Aricò, Asdrubali, Castellani, Ciussi, Colombo, Dadamaino, Guarneri, Legnaghi, Nigro, Pardi, Passa, Pinelli, Varisco, Wach, Spazio espositivo Augusta Manzoni, Morterone.

1989
Nello spazio della superficie. Materiali dell’arte contemporanea, Monteciccardo.
La scultura per la città. XXV Biennale d’Arte Contemporanea Città di Alatri, Alatri.
Progettando l’idea. L’opera di Giuseppe Uncini, Francesco Lo Savio e Igino Legnaghi, Studio La Città, Verona.

1990
Plurale, Chiesa di Santa Maria di Corte, Cividale del Friuli.
Abitare il tempo, Verona Fiere, Verona.

1991
Disegnare lo spazio, Palazzo Pretorio, Certaldo.
Le città dell’uomo. Il cortocircuito della rappresentazione, Quaternaria, Roma Fiere, Roma.
Opere su carta 1960-1969, Galleria Erha, Milano.
Art Fence. L’Arco della Pace e gli Artisti di Brera, Accademia di Belle Arti di Brera, Sala Napoleonica, Milano.

1992
Art Fence. L’arte salva l’arte. 99 artisti per l’Arco della Pace, Milano.

1993
Il segno esemplare, premesse a nuove tecnologie dell’arte, International Art Academy, Roma.

1994
Basically Silver. 25 anni della galleria, Studio La Città, Verona.
XXII Biennale di scultura, metallo, terra, cemento, Palazzo Ducale, Gubbio.
Raccolta del disegno contemporaneo, Galleria Civica d’Arte Contemporanea “Palazzina dei Giardini”, Modena.

1995
Morterone natura e arte. Progetti, Sala Espositiva Pro Loco, Morterone.
La città di Brera, due secoli di scultura, Istituto di Storia e Teoria dell’Arte e Istituto di Scultura, Palazzo della Permanente, Milano.
Anni ’90. Arte a Milano, artisti e artisti designer nella città, Spazio Vigentina, Milano.
Scultura e segno, Thon Dittmar Palasi, Rosemburg; Galerie Maerz, Linz; Kongresshaus, Innsbruck; Italienisches Kulturinstitut, Wien.
Scultori di Brera, Istituto Italiano di Cultura, Athína.

1996
Gioielli Italiani d’Artista, Turk ve Islam Eserleci Muzesi, Istanbul.
Ama l’arte. Riccardo Guarneri, Igino Legnaghi, Pino Pinelli, Castello di Ama, Lecchi in Chianti.

1997
Il colore della scultura italiana del ’900, Castello Visconteo, Pavia.
La scultura inquieta, Palazzo Cisterna, Torino.
Gefühle der Konstruktion. Künstler in Italien seit 1945 Il sentimento della costruzione. Artisti in Italia dal dopoguerra ad oggi, Museum Rabalderhaus, Schwaz.

1998
Sei tavoli in cerca d’autore, Fabbrica Eos, Milano.
Scultura a Milano, Istituto Italiano di Cultura, Wien.
Artists of Brera, Taiwan International College of Arts, Taiwan.
Architetture delle fornaci, Anfiteatro romano, Lucera.

1999
XXXIX Premio Suzzara. I luoghi del corpo, i luoghi della mente, Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea, Suzzara.
Il parco della scultura, Galleria Civica di Viadana, Viadana.
Le vie della costruzione. Pratiche della scultura in Italia, Parco Miralago, Museo Civico, Riva del Garda.
Morterone tra natura e arte. Figure della costruzione, “LeccoArteFestival”, Torre Viscontea, Lecco.
Arte per Assisi. L’arte contemporanea per l’arte antica, Palazzo Reale, Milano.

2000
Sacro e profano nell’arte, Arengo del Broletto, Novara.
Scultura italiana del dopoguerra, un percorso, Castello di Vigevano, Vigevano.
Nord/Est, Galleria Duomo, Verona.
Dal premio alla Pinacoteca, Galeria Civica d’Arte Contemporanea, Lissone.

2001
Scultura nel parco, Comune di Noci.
1900/2000. Scultori a Verona, Officina d’Arte, Verona.
Senso e misura, Villa Pisani Bonetti, Bagnolo di Lonigo.
Art et joaillerie en Italie 1950-2000, Banque Audi, Acrafieh, Beirut.

2002
Scultura nel parco, Spalto San Marco.
Il disegno della scultura, Patriothall Gallery, Edinburgh.
Museo della scultura, Chiesa di San Benedetto, Montagnana.
La scultura lingua viva: Arturo Martini e il rinnovamento della scultura in Italia nella seconda metà del Novecento, Spazio Espositivo Ex Kaimano, Acqui Terme.
Páginas desde Lombardia, un museo de arte contemporaneo, Castel d’Arco, Girona; Sala Civica des Exposicciones, Santa Pau; Museo d’Arte Moderna, Gazoldo degli Ippoliti.
Arte contemporanea I, Museo Butti, Viggiù.
Carlo Invernizzi. Natura Naturans, Palazzo Trivulzio, Melzo.

2003
Il disegno della scultura, Villa Pisani Bonetti, Bagnolo di Lonigo.
Sedici scultori a Malcesine. Aspetti dell’arte plastica d’oggi, Malcesine.

2004
Scultura Internazionale ad Agliè, Castello di Agliè, Agliè.
Orizzonti aperti, Galleria Civica, Palazzo Forti, Verona.

2005
XXIV Biennale di Scultura, Parco Ranghiasci, Gubbio.
Vignart arte in vigna, Villa Lagarina, Trento.
Scultura in atto. Sculpture in progress, Mestna Galerija Ljubljana, Lubiana; Museo Civico Pier Alessandro Garda e del Canavese, Ivrea.

2006
Attraversamenti, Galleria Civica, Palazzo Todeschini, Desenzano del Garda.
Morterone. Natura e Arte. Interventi all’aperto, Morterone.

2007
ItinerArte, Biblioteca Comunale Don Lorenzo Milani, San Martino Buon Albergo.
Il settimo splendore. La modernità della malinconia, Palazzo della Ragione, Verona.
Museo della scultura, Chiesa di San Benedetto, Montagnana.

2008
25° Biennale di Scultura di Gubbio, Gubbio.

2009
C4 Centro Cultura Contemporanea Caldogno, Caldogno.
Molteplicità della scultura, Galleria Cerruti Arte, Genova.
L’Accademia Nazionale di San Luca per una collezione del disegno, Accademia Nazionale di San Luca - Palazzo Carpegna, Roma.
Antico incontra contemporaneo, Associazione Contemporanea Mente, Villa Betteloni, San Pietro in Cariano, Verona.

2010
Past Present Future, Palazzo della Ragione, Verona.

2011
In Parallelo. Una mostra. Tre luoghi, A arte Studio Invernizzi, Milano.
Dieci anni di museo a Lissone. Una collezione che cresce, Museo d’Arte Contemporanea, Lissone.
Prospettive dell’Urbano. Dieci scultori per le periferie di Siena, Palazzo Pubblico - Magazzini del Sale, Siena.
Arte ambientale e Architettura del paesaggio, Università di Siena, Dipartimento di Archeologia e Storia delle Arti, Siena.

2015
La Sottile Linea Del Tempo, Fondazione Museo Miniscalchi-Erizzo, Verona.

2017
The Misfits, Studio La Città, Verona.