11.12.1998 | 27.02.1999

John McCracken

La galleria A arte Studio lnvernizzi, giovedì 10 dicembre 1998, ha inaugura la mostra personale dell'artista John McCracken.
Nato a Berkeley (California) nel 1934 ha tenuto la sua prima mostra personale nel 1965 alla Nicholas Wilder Gallery di Los Angeles. Nel 1969 ha esposto alla Galerie Ileana Sonnabend di Parigi e nel 1973 alla Robert Elkon Gallery dì New York.
Negli anni '80/'90 si sono svolte sue mostre personali al P.S.l di New York, alla galleria Konrad Fischer di Dusseldorf, alla Lisson Gallery di Londra, alla Sonnabend Gallery di New York, alla galleria Art & Public di Ginevra e alla L.A. Louver Gallery di Los
Angeles.
" ... McCracken si muove in quell'orizzonte di azzeramento della forma o, diciamo meglio, di risalimento al grado zero della forma, ad una sorta di forma prima della forma, tipico del minimalismo, ma ... lì dove c'era un inabissamento, una cancellazione, adesso, c'è un atto inaugurale, lì dove si pensava ai territori dove l'arte si estingue adesso c'è attenzione a dove l'arte ha il suo inizio . ... Prismi e parallelepipedi appartengono, riferiti al contemporaneo, a quella cultura di forme totemiche ed ancestrali di cui i dolmen ed i menhir sono parte sostanziale . ... Il silenzio della forma non è più l'obiettivo finale della creazione artistica ma il suo luogo di origine.
... McCracken manipola impercettibilmente le strutture geometriche e saturandole sul piano cromatico ne vengon fuori degli oggetti enigmatici, veri e propri Ufo come ama dire l'artista, tanto radicali sul piano costruttivo ed ideativo che efficaci su quello percettivo" così scrive Lorenzo Mango in catalogo, edito dalla galleria, e contenente oltre al testo di presentazione, sedici immagini a colori delle opere in mostra, una poesia di Carlo Invernizzi e un intervento dì Franco Rella.